accreditamenti

Q.C.B. Italia è accreditato

Marchio ACCREDIA Soggetti accreditati(150 dpi a colori)

SGQ N° 084 A

SGA N° 031 D

PRD N° 178 B

Membro degli Accordi di Mutuo Riconoscimento EA, IAF e ILAC
Signatory of EA , IAF e ILAC Mutual Recognition Agreements

 

 

 

Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001 nei settori:

– 09 Tipografia ed attività connesse alla stampa
– 14 Prodotti in gomma e materie plastiche
– 17 Metalli e loro leghe, fabbricazione di prodotti in metallo
– 18 Macchine, apparecchi ed impianti meccanici
– 19 Macchine elettriche ed apparecchiature elettriche ed ottiche
– 28 Imprese di costruzione, installatori di impianti e servizi
– 29 Commercio all’ingrosso, al dettaglio; riparazione autoveicoli, motociclette e prodotti per la persona e la casa
– 30 – Alberghi, ristoranti e bar
– 31 Trasporti, logistica e comunicazioni
– 34 Studi di consulenza tecnica, ingegneria
– 35 Servizi professionali d’impresa
– 37 Istruzione
– 38 Sanità ed altri servizi sociali

certificato SGQ_084A rev 10_pag 1

 

 

 

Sistemi di Gestione Ambientale ISO 14001 nei settori:

– 17b Prodotti metallici fabbricati
– 29 Commercio all’ingrosso, al dettaglio; riparazione autoveicoli, motociclette e prodotti per la persona e la casa
– 31 Trasporti, logistica e comunicazioni
– 35 Servizi professionali d’impresa

certificato SGA_031D rev 9_pag 1

 

 

Certificazione di prodotti e servizi

Q.C.B. Italia è accreditato ACCREDIA per:

–         la certificazione delle imprese autorizzate a svolgere attività su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti taluni gas fluorurati ad effetto serra (Regolamento CE 303/2008)

–         la certificazione degli Istituti di Vigilanza privata ai sensi della norma UNI 10891:2000, Decreto del Ministero dell’Interno 04/06/2014 n. 115, Decreto del Ministero dell’Interno 01/01/2010 n.269 e Disciplinare del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza del 24/02/2015;

–         la certificazione di Centri di monitoraggio e di ricezione di allarme ai sensi della norma serie UNI CEI EN 50518:2014 , norma UNI 11068:2005, Decreto del Ministero dell’Interno 04/06/2014 n. 115, Decreto del Ministero dell’Interno 01/01/2010 n.269 e Disciplinare del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza del 24/02/2015

 

 certificato PRD_178B rev 02_pag 1